Mese: gennaio 2014

National Moot Court Competition di ELSA Italia: prorogati i termini per la partecipazione!

Postato il

LOCANDINA NMCC TARANTO 2014 3-6 AprileELSA Italia ed ELSA Taranto sono liete di comunicarvi che è stata concessa una proroga alle deadlines per la partecipazione alla National Moot Court Competition 2014:, in programma a Taranto dal 3 al 6 aprile 2014.
Più precisamente, sono state concesse:

1) una proroga di 10 giorni per la deadline squadre e la I deadline individuale;

2)una proroga di 3 giorni per l’invio dei chiarimenti al Comitato Scientifico.

Pertanto la TIMELINE risulta ora la seguente:

9 FEBBRAIO: Deadline delle squadre e versamento della fee di squadra

13 FEBBRAIO: I deadline individuale e versamento della fee di soggiorno

18 FEBBRAIO: II deadline individuale e versamento della fee di soggiorno

21 FEBBRAIO: Invio chiarimenti al Comitato Scientifico

3 MARZO: Invio memorie per parte attrice e convenuta

4 APRILE: Inizio della fase dibattimentale

5 APRILE: Finale e proclamazione dei vincitori

Vi ricordiamo che la National Moot Court Competition è una competizione tradizionale, fiore all’occhiello di ELSA Italia, attraverso la quale è possibile realizzare lo scopo Accademico della nostra meravigliosa Associazione: la formazione di giuristi del futuro! Tale simulazione processuale, infatti, offre agli studenti e soci ELSA la possibilità di un confronto pratico con altri studenti di diritto, l’opportunità di conoscere autorevoli personalità del panorama giuridico italiano e quel quid pluris che potrebbe fare la differenza come attività extra-curriculare per arricchire il proprio Curriculum Vitae.

Cosa aspettate??? Per maggiori informazioni cliccate qui!

ELSA Italia e ECLT annunciano la propria Partnership

Postato il

ELSA Italia e ECLT sono orgogliose di presentarvi una nuova partnership riservata a tutti i soci di ELSA Italia.

Cos’è ECLT ?

eclt-logoIl Centro di ricerca interdipartimentale European Centre for Law, Science and New Technologies (ECLT: http://www.unipv-lawtech.eu )  prosegue l’attività dello European Centre for Life Sciences Health and the Courts (ECLSC), che, istituito nel 2004, aveva dato sbocco all’attività avviata negli anni precedenti da Amedeo Santosuosso e Carlo Alberto Redi, in collaborazione con Andrea Belvedere, Sergio Seminara e Silvia Garagna nonché con altri giuristi e scienziati italiani e di altri paesi.

Nel 2008 è poi stata organizzata la prima conferenza in Italia sul tema “Diritto e Neuroscienze” (di cui sono pubblicati gli atti), e cosi anche l’Italia ha cominciato a interrogarsi sulle applicazioni neuroscientifiche in ambito giuridico, sull’ammissibilità della prova neuroscientifica nel processo e sulle grandi questioni del libero arbitrio, della responsabilità e dei confini dell’individuo.

Da qui, si è sviluppata una collaborazione con un gruppo di giuristi e neuroscienziati europei (e non solo) da cui, nel settembre 2010, è nata la European Association for Neuroscience and Law (EANL), attualmente presieduta dal Professor Amedeo Santosuosso, che ha programmi di ricerca nel campo di interazione tra neuroscienze e diritto e che sta lavorando alla creazione di databases di legislazione e giurisprudenza nazionali e multilingue. EANL organizza annualmente, nell’ambito del programma Erasmus LLP, una Winter School che raccoglie a Pavia studenti e docenti da numerosi paesi europei.
Negli anni più recenti il Centro ha esteso la sua attenzione alle più recenti tecnologie tra cui  le Information and Communication Technologies (ICT) e all’impatto che esse hanno a livello giuridico, sociale ed etico.

I riflessi convergenti sulla sfera giuridica di queste tecnologie sono innumerevoli: dalla problematica della privacye delle libertà fondamentali in relazione all’esponenziale utilizzo di ICT e alla costruzione di città intelligenti (smart cities) a quella della percezione e dell’estensione della personalità dell’individuo influenzata dall’uso di dispositivi brain-computer interface (BCI); dalla robotica alle norme per mettere in circolazione prodotti dotati di intelligenza artificiale più o meno avanzata, alla questione della responsabilità per fatto illecito e dell’agency di robot autonomi e cognitivi.

Tra i numerosi progetti di ricerca interdisciplinari in tema di tecnologia, il Centro ECLT ha partecipato nel biennio 2011-2012 al progetto Eurobotics finanziato all’interno del 7° Programma Quadro dell’Unione Europea occupandosi, insieme ad altri esperti provenienti da tutta Europa, della stesura di un documento intitolato “Suggestion for a green paper on legal issues in robotics”.

Per avere maggiori dettagli su questa, ennesima, opportunità contattateci! vpsc@elsa-italy.org.

27 gennaio 2014: Giorno della Memoria in ricordo delle vittime dell’Olocausto

Video Postato il

27 gennaio giorno della memoriaIl Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata in commemorazione delle vittime del nazismo, dell’Olocausto e in onore di coloro che, a rischio della propria vita, hanno protetto i perseguitati. La data viene celebrata da tutti stati membri dell’ONU, in seguito alla risoluzione 60/7 del 1º novembre 2005.

La scelta del giorno intende poi ricordare il 27 gennaio 1945, quando le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, nel corso dell’offensiva in direzione di Berlino, arrivarono presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz) scoprendo il tristemente famoso campo di concentramento e liberandone i pochi superstiti: la scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono compiutamente per la prima volta al mondo l’orrore del genocidio nazista.

La giornata, come sopra citato, è anche finalizzata alla celebrazione ed al ricordo di coloro i quali, a rischio della propria vita, si sono adoperati nella protezione dei perseguitati. A tal fine, nel 1953, a Gerusalemme è stato istituito il  memoriale dello Yad Vashem, conosciuto anche con il nome diMuseo dell’Olocausto, uno spazio dedicato alla memoria che accoglie al suo interno il  “Giardino dei Giusti”, dove vengono onorati i “Giusti tra le nazioni”, ovvero i non ebrei che si sono impegnati a soccorrere gli ebrei perseguitati. Al 22 gennaio 2014 il memoriale dello Yad Vashem annovera tra i Giusti ben 24.811 nomi: tra le nazioni con il maggior numero di insigniti la Polonia (6.394 insigniti), i Paesi Bassi + Indonesia (all’epoca colonia olandese, con 5.269 insigniti), la Francia (3.654 insigniti), l’Ucraina (2.441 insigniti), il Belgio (1.635 insigniti), la Lituania (844 insigniti), l’Ungheria (806 insigniti), la Bielorussia (587 insigniti), la Slovacchia (534 insigniti), l’Italia (563 insigniti) e la Germania (525 insigniti).

Per quanto riguarda l’Italia, a definire le finalità e le celebrazioni del Giorno della Memoria sono gli articoli 1 e 2 della legge n. 211 del 20 luglio 2000: “La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, Giorno della Memoria, al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. In occasione del Giorno della Memoria di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.”

ELSA International – Nuovo Legal Research Group: “Together against sexual exploitation of children”

Postato il

LRG Together against sexual exploitation of children
Legal research Group: Together against sexual exploitation of children – ELSA

ELSA Italia è lieta di annunciare la nascita di un nuovo Legal Research Group, coordinato e gestito da ELSA International.
“Insieme contro lo sfruttamento sessuale dei bambini” è un Gruppo di Ricerca Legale rientrante in un progetto europeo, che vuole identificare il modo in cui i 28 Stati membri dell’UE abbiano recepito le disposizioni della Direttiva 2011/93/EU sulla lotta contro lo sfruttamento sessuale e l’abuso sessuale dei bambini e la pornografia infantile. Quest’anno il tema coinvolgerà più di 250 studenti, di 23 Paesi diversi, per un approfondimento in materia di protezione dei diritti dei minori, grazie anche alla sinergia con altre importanti Realtà quali Missing Children Europe, ECPAT, ELSA, eNACSO e Allen e Overy.

Al progetto possono aderire i soci di tutte le Sezioni italiane ed internazionali. I gruppi di lavoro (locali, nazionali od internazionali) costituiscono una preziosa occasione per far parte di una squadra capace di affrontare l’approfondimento scientifico in modo completo e innovativo, colmando i vuoti lasciati dai tradizionali programmi accademici attraverso metodologie di ricerca, analisi e trattazione basate sulla collaborazione costante tra i componenti del gruppo.

Gli Sponsor e Partner del progetto di quest’anno cureranno poi una pubblicazione in inglese dei risultati della ricerca in collaborazione con ELSA International.
Cosa aspettate?

Per maggiori informazioni potete contattarci all’indirizzo vpaa@elsa-italy.org.

Esclusivo tirocinio retribuito riservato ai soci ELSA: scopri come candidarti!

Postato il

Carissimi Soci,

vi informiamo che la deadline per il PIT presso lo studio legale Trimboli & Trimboli è stata estesa al 23 gennaio.

1499524_680568638660428_1554609120_n

Ecco a voi tutte le informazioni sul tirocinio:

-Informazioni sullo studio legale: Lo studio legale Trimboli & Trimboli si occupa di diritto Bancario e Finanziario a tutela dei diritti dei consumatori. Lo studio è accreditato dall’ADUSBEF, la più grande associazione specializzata in assistenza degli utenti bancari. Recentemente lo studio ha avviato attività di consulenza internazionale anche per la pianificazione fiscale con base MALTA.

Lo studio è alla ricerca di un collaboratore avente i seguenti requisiti: -Laurea Magistrale (5 anni) in Giurisprudenza

-Esami che si richiede il collaboratore abbia sostenuto: Apprezzata buona vocazione in Diritto Privato, Diritto Commerciale e Diritto Civile.

-Altre competenze richieste: Buone conoscenze informatiche e Avanzate conoscenze dei pacchetti Access, Excel e Internet.

-Conoscenze linguistiche: Nessuna competenza specifica richiesta.

-Tipo di stage offerto: Il candidato avrà un diretto contatto con l’unico legale di riferimento su Monza e potrà interagire con gli altri legali presso le altre sedi di Milano e Rho.

Prerogativa di questo PIT, unica nel suo genere, è di avere contatti diretti inizialmente assistiti e successivamente autonomi con i clienti associati ADUSBEF.

Al candidato verranno impartite lezioni su come gestire una sessione professionale con i clienti. Verrà istruito inoltre sui contratti bancari e finanziari e sulle dinamiche negoziali con le banche e gli intermediari finanziari. Il candidato avrà modo di approfondire tematiche internazionali riguardanti TRUST, Società straniere e questioni di Diritto Comparato. Il periodo di tirocinio sarà valido a tutti gli effetti ai fini della pratica forense.

-Dettagli dello stage: STIPENDIO: Il candidato beneficerà di un rimborso spese da concordare in sede.

NUMERO MASSIMO DI CANDIDATI: 1

Per candidarsi è necessario: – essere soci di una delle sezioni locali di ELSA Italia, iscritti al corrente anno associativo.

CONTATTACI: vpstep@elsa-italy.org