-

Senza categoria

Master in European Business – La chiave d’accesso al mondo del lavoro!

Postato il

ELSA Italia è lieta di presentare e consigliare le attività del nostro nuovo partner ESCP Europe, che vanta di essere fra le Top Business School del mondo, N.1 per “International Experience”(Financial Times- Master in Management Rankings).

Il MEB – Master in European Business – è aperto ai Laureati in Giurisprudenza che vogliano entrare rapidamente, e con successo, nel mercato del lavoro, scegliendo una carriera d’alto profilo manageriale in ambito aziendale ed internazionale. Si tratta di un Master di secondo livello full time della durata di un anno. Segue la struttura di un MBA internazionale e si svolge in 2 delle 5 sedi europee della Business School, a scelta fra: LondraParigiTorinoBerlino o Madrid – comprensivo di stage finale, utile a raggiungere l’ambito lavorativo aziendale di propria preferenza.

MEB

E’ una chiave d’accesso al mondo del management e delle aziende per i laureati in legge desiderosi di effettuare una brillante carriera in azienda sia in ambiti affini al percorso di studi pregresso, come il compliance, sia per ambiti completamente nuovi e differenti, come il marketing o la finanza, fino ad ora mai presi in considerazione per la mancanza di nozioni utili per superare i colloqui di selezione.

Ai laureati in Giurisprudenza il MEB offre un’occasione di contatto diretto con realtà aziendali virtuose ed internazionali grazie a business case reali e company projects: un metodo di insegnamento basato sul modello formativo anglosassone, molto lontano dalle logiche di formazione universitaria classica.

Il 93% degli studenti MEB trova lavoro entro 6 mesi dal termine del Master, di cui il 86% a livello internazionale.

Vi informiamo che:

  • Rimangono solo altre quattro date in cui verranno svolti i test di selezione per accedere al MEB, la prossima è il 14 maggio!
    Cliccate qui per accedere all’elenco completo delle date.
  • Si allarga l’orizzonte delle opportunità di studio: oltre che in Europa, la scelta di destinazione di uno dei 2 semestri del MEB, può avvenire in: India, Messico, Russia, Thailandia e Cina. Cliccate qui per leggere l’intera news.

Presentate oggi la vostra domanda di ammissione, oppure contattate la Business School per ricevere maggiori informazioni o dettagli, riguardo il processo di pre-selezione. Cogliete al volo questa fantastica opportunità offertavi!

Annunci

World Earth Day 2014 – Iniziative in tutta Italia per celebrare il nostro Pianeta

Postato il

Environment-EarthDay-2014-620x321

Oggi, 22 aprile, si celebra la Giornata Mondiale della Terra (in inglese Earth Day), la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia.

Nata come movimento universitario, nel tempo la Giornata della Terra è divenuta un avvenimento educativo ed informativo di primaria importanza nel sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del nostro pianeta. L’idea della creazione di una «Giornata per la Terra» fu discussa per la prima volta nel 1962, quando il senatore Gaylord Nelson decise di organizzare un “teach-in” sulle questioni ambientali, riuscendo a coinvolgere noti esponenti del mondo politico, come Robert Kennedy, che nel 1963 attraversò ben 11 Stati del Paese tenendo una serie di conferenze dedicate ai temi ambientali. L’Earth Day prese poi definitivamente forma nel 1969, a seguito del disastro ambientale causato dalla fuoriuscita di petrolio dal pozzo della Union Oil, al largo di Santa Barbara, in California, a seguito del quale il senatore Nelson decise fosse giunto il momento di portare le questioni ambientali all’attenzione dell’opinione pubblica e del mondo politico. “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile“. Il 22 aprile del 1970, ispirandosi a questo principio, furono ben 20 milioni i cittadini americani che risposero al suo appello partecipandoalla storica manifestazione in difesa del pianeta: per la prima volta su vasta scala si parlò di ambiente, inquinamento e biodiversità. Una giornata oggi convenzionalmente considerata  come data di nascita del primo, vero, movimento ambientalista e ricordata ogni anno con l’Earth Day.

Un evento di risonanza tale da innescare iniziative ambientali in tutto il mondo e contribuire a spianare la strada al Vertice delle Nazioni Unite del 1992 a Rio de Janeiro. Nel corso degli anni l’organizzazione dell’Earth Day si è dotato quindi di strumenti di comunicazione sempre più potenti, arrivando a celebrare il proprio XX anniversario con una storica scalata sul monte Everest, al termine della quale, un team formato da alpinisti statunitensi, sovietici e cinesi,  trasportò a valle oltre 2 tonnellate di rifiuti lasciati sulla montagna nel corso di precedenti missioni. Dal 2000, grazie alla diffusione di internet, lo spirito fondante dell’Earth Day ed in generale la celebrazione dell’evento vennero promosse a livello globale, riuscendo a coinvolgere oltre 5.000 gruppi ambientalisti al di fuori degli Stati Uniti e raggiungendo centinaia di milioni di persone in 183 paesi.

Nel corso degli ultimi anni la partecipazione internazionale all’Earth Day è cresciuta ulteriormente, superando oltre il miliardo di persone in tutto il mondo: è l’affermazione della “Green Generation”,che guarda ad un futuro libero dall’energia derivante da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

Anche quest’anno quindi, come per le Giornate della Terra passate, l’Earth Day 2014 si concentrerà sulle importanti sulle sfide ambientali del nostro tempo e dato che il fenomeno mondiale della migrazione della popolazione verso le città si fa sempre più evidente, ci si concentrerà in particolare sulle Green Cities. Questo il tema globale scelto per l’edizione dell’Earth Day 2014.

Con investimenti mirati nella tecnologia sostenibile, una lungimirante politica pubblica e un pubblico colto e attivo, possiamo trasformare le nostre città e creare un futuro sostenibile. Nulla è più potente dell’azione collettiva di un miliardo di persone!

NUOVA CALL FOR DELEGATIONS – Vivi l’esperienza di lavorare come Delegato!

Postato il

DELEGATIONS

Eccovi la nuova Call for Delegations di ELSA International, ricchissima di occasioni da non lasciarsi sfuggire!

Fate attenzione alle deadlines delle varie sessioni e alle modalità per applicare.

Le delegations offerte sono:

  •       World Intellectual Property Organization (WIPO)

Patent Cooperation Treaty (PCT) Working Group,
7th Session, Geneva, from 10th to 13th

 

  • United Nations Commission on International Trade Law (UNCITRAL)

47th Commission Session, New York

Week 1 –  7th to 11th July 2014

Week 2 –   14th to 18th July 2014

Week 3 –  21st to 25th July 2014

 

  • United Nations Economic and Social Council (ECOSOC)

Committee on the Rights of the Child (CRC), 66th Session, Geneva

Week 1 –  26th to 30th May 2014

Week 2 –  2nd to 6th June 2014

 

  • Human Right Body

Committee on the Elimination of Discrimination against Women (CEDAW), 58th Session, Geneva

              Week 1 –  30th  to 4th July 2014

Week 2 –  7th to11th July 2014

 

  •   Human Rights Council, 26th Session, Geneva

Week 1 –  10th to 13th June 2014

Week 2 –  16th to 20th June 2014

Week 3 – 23rd to 27th June 2014

                      

Deadline for applications: 21st April 2014, 23.59 CET

 

Prima di iscriversi a una delegation, inviate una email a questo indirizzo: vpsc@elsa-italy.org contenete:

  • Nome e Cognome
  • E-mail personale
  • Recapito telefonico
  • Numero Tessere ELSA
  • Data scadenza tessera (vi ricordo che al fine della partecipazione dovete rinnovare la tessera; il rinnovo della tessera può essere eseguito ogni Ufficio ELSA dislocato presso la Vs. Università).

Per maggiori informazioni sulle scadenze e sulle procedure potete visitare il sito di ELSA International a questo link http://elsa.org/page/delegations/.

 
DOVE TROVARE L’AF

I soci che vorranno applicare dovranno compilare un form online che comprende curriculum personale, esperienze ELSiane ed una motivation letter (max 500 parole). Le deadline per l’invio della candidatura sono indicate sul sito. I link agli application forms online li trovate tutti nella sezione del sito di ELSA International dedicata alle Delegations :  http://elsa.org/page/delegations/.

COSA VUOL DIRE FARE PARTE DI UNA DELEGATION E QUALI SONO I COMPITI DEL DELEGATO

I partecipanti alla Delegation dovranno rappresentare ELSA International, prender parte alle sessioni avendo cura di approfondire i topics più rilevanti, distribuire le ultime versioni dei materiali di ELSA alle altre delegazioni ed organizzazioni, partecipare ai meetings organizzati dal loro Head of Delegation e informarlo sulle attività svolte. Al termine delle sessioni, inoltre, i delegati invieranno a ELSA International tutti i contatti reperiti nel corso delle sessioni, in modo tale che tutto il Network possa beneficiarne, compileranno un questionario e lo invieranno ad ELSA International insieme ad un report (il tutto entro un mese).

COSA E’ RICHIESTO PER FAR PARTE DI UNA DELEGATION 

Essere soci ELSA, conoscere la lingua di lavoro (inglese), essere preparati sul tema trattato nelle sessioni e sull’ambito in cui si svolge l’attività dell’Istituzione.

VIAGGIO, ALLOGGIO, SPESE VARIE

Vi ricordo che ELSA International non coprirà le spese di viaggio, vitto ed alloggio, che sono interamente a carico dei partecipanti. Su richiesta, può scrivere delle lettere per chi ne avesse bisogno per borse di studio o richieste di finanziamento ad enti esterni a ELSA.

I Soci selezionati saranno informati direttamente da ELSA International, mentre ELSA Italia provvederà ad informare i VP S&C locali e a pubblicare sul sito nazionale il risultato delle selezioni non appena sarà disponibile.

Per qualsiasi informazione non esitate a contattarci! vpsc@elsa-italy.org

ELSA Italia @ International Career Day – Ora tocca a te!

Postato il

Ci siamo: il 9 aprile si svolgerà la settima edizione di International Career Day, l’evento di Jobadvisor primo in Italia tra gli appuntamenti dedicati esclusivamente alle opportunita’ di carriera in contesto internazionale che mette in contatto Aziende, organizzazioni, Studenti, Laureati e giovani professionisti. L’evento, che gode di prestigiosi patrocini, favorisce l’avvio di promettenti percorsi professionali in un contesto multiculturale per studenti, neolaureati e giovani al primo impiego e non solo, provenienti prevalentemente dalle aree ingegneristiche, tecnico-scientifiche ed economiche, con ottime conoscenze linguistiche. Tanti i motivi per non mancare, dal confronto dal vivo con i referenti Hr delle maggiori aziende alla possibilità di assistere a presentazioni e workshop formativi, per cogliere le tendenze del mercato e migliorare la propria candidatura.

icdlogo

International Career Day è anche social: la rete di Facebook conta ormai quasi 6mila seguaci, che quotidianamente commentano e condividono news e contenuti, su Linkedin sono centinaia i membri del gruppo, dove si possono scambiare approfondimenti e opinioni e perché no, annunci di lavoro, e su Twitter l’account di Jobadvisor ha diverse migliaia di followers che vengono a conoscenza in tempo reale delle career news da centinaia di aziende. #internationalcareerday è l’hashtag

ufficiale della manifestazione, che sara’ seguita in diretta live anche il 9 aprile.

Per partecipare a International Career Day serve registrarsi sul sito: i consigli per i partecipanti sono innanzitutto di visitare i siti di aziende ed enti aderenti per conoscere i profili più richiesti, poi di preparare una breve autopresentazione a voce per l’incontro face to face in evento. Ancora, portare con sé alcune copie cartacee del proprio curriculum ma anche una versione in formato elettronico su chiavetta per esempio, e restare connessi alla rete web per conoscere in tempo reale gli ultimi aggiornamenti.

ELSA Italia sarà presente a questa importante manifestazione con un proprio desk promozionale, ed illustrerà ai presenti tutte le grandi opportunità che la nostra Realtà offre.

Ora, tocca a te.

http://internationalcareerday.it

 

Giornata Internazionale della felicità: scopo fondamentale dell’umanità?

Postato il

376569_3302643776197_160919878_nOggi, 20 marzo, si celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale della felicità, ricorrenza istituita il 28 giugno 2012 dall’Assemblea generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite allo  scopo di riconoscere il benessere e la felicità quali aspirazioni universali della persona umana e dunque obiettivi fondamentali delle politiche pubbliche.

« L’Assemblea generale […] consapevole che la ricerca della felicità è un scopo fondamentale dell’umanità, […] riconoscendo inoltre di un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica che promuova lo sviluppo sostenibile, l’eradicazione della povertà, la felicità e il benessere di tutte le persone, decide di proclamare il 20 marzo la Giornata Internazionale della Felicità, invita tutti gli stati membri, le organizzazioni del sistema delle Nazioni Unite, e altri organismi internazionali e regionali, così come la società civile, incluse le organizzazioni non governative e i singoli individui, a celebrare la ricorrenza della Giornata Internazionale della Felicità in maniera appropriata, anche attraverso attività educative di crescita della consapevolezza pubblica […] »

Alla base del nuovo paradigma economico invocato dall’Onu e stabilito durante l’incontro sullo sviluppo sostenibile Rio+20, ci sarebbero dunque tre pilastri: la crescita economica, il progresso sociale e la maggiore attenzione nei confronti dell’ambiente. «Solo queste tre componenti messe insieme definiscono la felicità globale». Da qui l’idea di istituire una Giornata internazionale che riconosca la felicità come “ obiettivo fondamentale della vita umana”, non trascurabile dalle politiche pubbliche.

«Il perseguimento della felicità è al centro degli sforzi umani. Le persone in tutto il mondo aspirano a condurre vite felici e appaganti, libere dalla paura e dal bisogno e in armonia con la natura.Rafforziamo il nostro impegno per lo sviluppo umano inclusivo e sostenibile e per rinnovare la nostra promessa solenne di aiutare gli altri. Quando diamo il nostro contributo al bene comune, noi stessi ne siamo arricchiti. La compassione promuove la felicità e aiuterà a costruire il futuro che vogliamo». Questo il messaggio del Segretario Generale Ban Ki-moon, ma molte sono le voci che si uniscono al coro di approvazione circa la decisione di proclamare una Giornata internazionale della felicità. Tra le tante anche quella ormai famosissima di Pharrell Williams, in testa a tutte le classifiche con la sua hit “Happy“, che in questo anno ha collaborando con le Nazioni Unite a supporto del lavoro umanitario in tutto il mondo e incoraggia tutti, in occasione dell’odierna giornata, a realizzare, postare e pubblicare su YouTube con l’hashtag #HAPPYDAY un video che li ritragga più felici che mai. Un coinvolgimento digitale globale allo scopo di ricordate a tutti che ognuno di noi, indipendentemente da dove si trovi nel mondo, merita una vita felice, e a volte basta davvero una piccola donazione per migliorare le situazioni altrui.

Numerosi saranno anche gli eventi gli eventi a stelle strisce organizzati in occasione della Giornata internazionale della felicità: si passa dai flash mob di free hugs (abbracci liberi), alla condivisione di messaggi positivi, ma le iniziative fioriranno davvero un po’ ovunque.

In Italia, l’Accademia della Felicità di Milano ha programmato un happy happening con l’obiettivo di trasformare per 24 ore corso di Porta Romana in un percorso vivo di induzione al sorriso. Sarà anche possibile partecipare all’evento inviando le proprie selfie sorridente tramite Radio Popolare, le migliori saranno esposte nello Smile Mile: un miglio di volti e facce sorridenti che si affacciano dalle vetrine dei negozi, dai lampioni e dai muri dei palazzi. Alle 19.30 sarà inoltre attivo un Juke Box Letterario gratuito: alla richiesta di un libro adatto all’argomento che ci sta a cuore, il juke box tirerà fuori quello adatto.

Ma non è tutto. In occasione della Giornata Internazionale della Felicità 2014 l’Amministrazione postale delle Nazioni Unite (APNU) emetterà infatti un set di 6 francobolli sul tema “Giornata Internazionale della Felicità”. I disegni utilizzati sono ovviamente immagini che richiamano il concetto di felicità e su ognuno di essi sarà riportata la parola “Felice” nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite – inglese, francese, spagnolo, arabo, cinese e russo.

Insomma, per quanto sia giunta solo alla seconda edizione, la Giornata Internazionale della Felicità sta davvero, e per fortuna, spopolando. Una decisione coraggiosa quella presa dall’ONU, ma che sta riscuotendo consensi da ogni parte. Un indicatore della precisa presa di coscienza comune che un paese con un alto numero di persone felici è un paese felice e di conseguenza è un paese più produttivo.